UN IMPEGNO CHE PARTE DALLE FABBRICHE

Con tre siti di produzione e due di imbottigliamento, Coca-Cola HBC Italia si conferma tra le aziende più importanti nel settore del beverage in Italia. Un vanto ma anche una precisa missione e una responsabilità verso l’ambiente e le comunità in cui operiamo.
Il nostro impegno parte dagli stabilimenti, dove seguiamo i più alti livelli di attenzione alla gestione dell’acqua e al corretto utilizzo delle fonti energetiche per poi estendersi lungo tutta la nostra filiera logistica e commerciale, andando ad ottimizzare i nostri consumi ed eliminando gli sprechi. 

ACQUA

L'acqua è il bene più prezioso e per chi come noi lavora nel settore delle bibite e bevande questo è ancor più vero. Per garantire il corretto utilizzo della risorsa idrica in tutte le fasi del nostro percorso produttivo, abbiamo deciso di certificare le nostre fabbriche secondo gli standard dell’ European Alliance Stewardship che riconosce e premia le aziende impegnate nella gestione responsabile della risorsa idrica a seguito di accurate verifiche e audit condotte da enti di certificazione terzi.


FONTI ENERGETICHE

Sempre nell’ottica di ridurre il nostro impatto ambientale, adottiamo buone pratiche e tecnologie industriali all’avanguardia all’interno dei nostri stabilimenti che ci permettono un continuo miglioramento delle nostre performance industriali , risparmiando l’utilizzo ed il consumo di fonti energetiche. Infatti, il  79% dell’ energia che utilizziamo proviene da fonti rinnovabili con un tasso del 100% per quanto riguarda quella elettrica.
Il nostro impegno continua anche sul mercato con oltre il 58% delle nostre frigovetrine dotate dei più alti standard qualitativi per garantire un consumo energetico minimo.    


LOGISTICA

La nostra presenza e il nostro continuo supporto ai clienti sono tra i nostri punti di forza e per conciliare questa necessità con la riduzione di emissioni di CO2 abbiamo adottato una strategia logistica che ci permette di rendere sempre più efficienti i nostri spostamenti grazie alla modalità round trip che bilancia i traffici sia in consegna sia in ritiro delle merci, evitando così viaggi a vuoto. 

Grazie all'introduzione di queste buone pratiche, abbiamo evitato l'immissione di oltre 1.400 tonnellate di CO2 nell'ambiente.