Il brand Lucano si potenzia: i prodotti della storica azienda italiana affiancheranno, dal 1 febbraio, le bevande del primo imbottigliatore italiano.

Milano (MI), 28 dicembre 2017 - Coca‑Cola HBC Italia, principale produttore e distributore delle bevande a marchio The Coca‑Cola Company nel Paese, diventa dal 1 febbraio distributore esclusivo per l’Italia nel canale Out of Home degli spirits di proprietà del Gruppo Lucano, arricchendo così significativamente il proprio portafoglio prodotti.

 

Le due società, Coca‑Cola HBC Italia, forte di una capacità distributiva unica sul territorio nazionale, e Lucano 1894 srl, con la sua consolidata esperienza e tradizione nel mondo degli spirits, si pongono come interlocutori prestigiosi per il mondo della ristorazione e della mixology con un portafoglio prodotti che oltre allo storico Amaro Lucano, vedrà protagonisti nel canale fuori casa Limoncetta di Sorrento IGP, la Linea Anniversario (Amaro, Limoncello, Sambuca e Caffè), la Linea F.lli Vena (Mirto, Nocino e Liquirizia), oltre ai distillati Grappa Barocca e Grappa Passione Bianca.

 

“Questa partnership segna per Coca‑Cola HBC Italia un momento storico importante all’interno della sua strategia di Total Beverage Company”, afferma Vitaliy Novikov General Manager Coca‑Cola HBC Italia. “La forza distributiva di Coca‑Cola HBC Italia, unita ad un brand iconico come Amaro Lucano, darà vita ad una realtà completamente nuova per il mercato italiano degli spirits”.

 

“Per l’azienda Lucano e per la mia famiglia, che la guida da quattro generazioni, è motivo d’orgoglio aver stretto un accordo con una delle più grandi multinazionali al mondo che ha apprezzato proprio la nostra lunga storia imprenditoriale e il forte legame con il territorio e la cultura italiana, che rimangono imprescindibili”, sottolinea il Presidente del Gruppo Lucano Pasquale Vena: “Questa partnership – conclude Vena -rappresenta un’opportunità di ulteriore grande crescita dei nostri prodotti nel mondo della ristorazione e della mixology dove sono già ben presenti e apprezzati”